12 | 13 | 14 maggio 2018

Fiere di Santa Lucia, Via Mareno 1 - Santa Lucia di Piave,Treviso

GOURMANDIA 2017

La seconda edizione di Gourmandia è stata premiata da una grande affluenza di buyer, attratti dall’attenta selezione delle aziende partecipanti, grazie alla costante ricerca di talenti artigianali da parte del Gastronauta. Protagonisti sono stati produttori che sono arrivati in Veneto dal Cilento, da Norcia e dalla Sicilia e nomi importanti della cucina italiana: dalla nuova giudice MasterChef Italia Antonia Klugmann a Riccardo de Prà, Emanuele Scarello e Nicola Portinari.E ancora Valeria Mosca e Dario Cecchini.

"Ora, guardiamo alla prossima edizione – ha dichiarato Paolini, ideatore della manifestazione – per dare ancor più valore ai giacimenti gastronomici italiani. Questa seconda edizione appena conclusa è solo l’inizio di un percorso che ci porterà a confermare Gourmandia come il più importante appuntamento di riferimento di settore per l’area Nord Est del Paese”.

GOURMANDIA 2016

La prima edizione di Gourmandia è partita con una scommessa, portare nella provincia veneta il format di Taste e di Milano Golosa, e si è conclusa con grandi applausi da parte di visitatori ed espositori. 6.800 visitatori (con una percentuale del 17% costituita da operatori del settore - buyer, distributori, negozianti e ristoratori), corridoi pieni, tam tam su stampa e canali mediatici (radio, social network), complimenti di espositori soddisfatti e richieste per la prossima edizione: sono questi i risultati che l’evento al suo debutto ha registrato. Gli spazi dell’ex filanda di Santa Lucia di Piave per tre giorni si sono trasformati in un Bengodi di sapori e saperi provenienti da tutta Italia, ma non solo. Gourmandia 2016 è stata anche l’occasione per incontrare alcuni tra i più significativi esponenti della cucina italiana e straniera: da Arrigo Cipriani a Gualtiero Marchesi; da Iginio Massari a Davide Oldani; da Gianfranco Vissani a Tomaz Kavcic, da Alessandro Breda a Renato Bosco a Giovanni Santarpia; da Nicola Fiasconaro a Bruno Bassetto, ai Fratelli Damini. Gli ingredienti del successo sono stati tanti: la fiducia degli espositori, l’accurata selezione degli artigiani, il supporto delle aziende partner, la comunicazione, l'efficienza dei collaboratori che hanno condiviso con noi questa bellissima esperienza. L’entusiasmo non si è mai affievolito, noi siamo pronti a crescere e ci prepariamo per una nuova e ancora più scoppiettante edizione. E voi? Cosa aspettate a seguirci?